L’autoconsumo dal fotovoltaico

My Economy System: la soluzione ideale per riscaldare l’edificio autoconsumando il surplus di produzione fotovoltaica.

L’autoconsumo dal fotovoltaico

L’energia che produciamo con l’impianto fotovoltaico risulta essere poco ripagata se viene immessa in rete e venduta all’ente gestore (G.S.E.). E’ più conveniente consumarla risparmiando così sulla bolletta elettrica. L’autoconsumo fotovoltaico può essere dato da illuminazione, elettrodomestici, computer, etc., ma anche dalla climatizzazione estiva ed invernale in pompa di calore.

Con la funzione “My economy system” di Eneren finalmente si può privilegiare l'autoconsumo del fotovoltaico per riscaldare il proprio ambiente tramite la pompa di calore ad inverter.

Lo scopo di questa funzione è quello di convertire l’energia prodotta in eccesso dall’impianto fotovoltaico per immagazzinarla sotto forma di calore. Ciò avviene tramite una pompa di calore modulante con compressori inverter BLDC, sincronizzata con l’impianto e con i carichi dell’abitazione.

Grazie ad una centralina in grado di leggere i flussi di energia, la PdC è in grado di privilegiare l’autoconsumo del surplus fotovoltaico quando vi è un eccesso di produzione rispetto al consumo dell’Utenza, come per esempio quando c’è una giornata di sole o se gli utenti si trovano fuori casa.

Il nostro obiettivo è infatti quello di massimizzare l’autoconsumo del fotovoltaico, azzerare la quota di energia ceduta in rete ed evitare richieste di energia termica durante la notte o quando piove. Per ottenere ciò, la pompa di calore modula la sua potenza in relazione alla produzione del fotovoltaico e ai carichi richiesti dall’edificio. Quando vi è un surplus di energia elettrica prodotta la centralina forza l’avviamento della macchina, in modo che la temperatura dell’acqua all’interno del serbatoio aumenti. Energia elettrica viene così convertita in energia termica che può essere stoccata quando in eccesso per essere utilizzata in un secondo momento.

L’edificio in questione può quindi ridurre drasticamente la necessità di fonti di backup sia per il riscaldamento che per l’acqua calda sanitaria. In estate, diventa così possibile autoprodurre quasi completamente l’ACS necessaria.

Di seguito alcuni importanti vantaggi:

  • contatore unico per pompa di calore abitazione fotovoltaico
  • eliminare caldaie pericolose, costose ed inquinanti
  • spesa per il riscaldamento azzerata (possibilità di staccare il contatore del gas)
  • 90% di autoconsumo del Fotovoltaico
  • unica macchina per riscaldare, condizionare e produrre acqua calda
  • detrazione Irpeff del 65% sulla pompa di calore

Sitemap